Home Page Chi Siamo Statuto News contatti


Report Missione Terabithia 3
Albania 27 aprile/ 5 maggio 2011

Gallery


DottorClown Pep Polo

La Missione Terabithia 3 ha avuto come obbiettivo la creazione di un gruppo di lavoro coeso con cui gettare le basi della Clownteraphy.
Il gruppo ha superato le differenze iniziali di tipo geografico, formativo, caratteriale e soprattutto di esperienza con i minori. L'eterogeneità, se in principio è stata vissuta come un ostacolo, in un secondo momento è stata una risorsa per conoscere le capacità di ogni componente ma soprattutto per scoprire sé stessi. Chi non aveva alcuna esperienza di animazione ha potuto apprendere, non solo dai formatori, ma dai propri colleghi di corso.
Da sottolineare il congruo numero di partecipanti (circa 22) e l'assidua presenza dei frequentatori( una media di 18 persone a lezione).
Di fondamentale importanza è stata l'osservazione dei partecipanti all'opera nei loro luoghi di servizio. Si pensi alle insegnanti con i rispettivi bambini della scuola materna o agli animatori nel Centro sociale Murialdo di Pus Mezini.
Durante questa missione è stato possibile muoversi all'interno del territorio albanese venendo a conoscenza dei loro tempi di spostamento, delle dislocazioni di centri italiani sul territorio e della conoscenza di nuovi papabili partner per eventuali sviluppi.
La conoscenza dei tempi di spostamento ci ha fatto comprendere quanto fosse importante per loro effettuare dei corsi di formazione. I sacrifici di lunghi viaggi infatti erano da aggiungere alla stanchezza della principale attività lavorativa svolta quotidianamente prima della frequenza del corso.
Tra i centri visitati vogliamo ricordare:
  • la chiesa cattolica di Fier che ha avuto come referente suor Maria Rotunno. La suora svolge dei corsi di formazione professionali per ragazze. Le ragazze si sono rese disponibili a frequentare dei corsi.
  • il qendra sociale Murialdo retta dall'ong di Padri Giuseppini Engim , centro di formazione professionale e oratorio con una discreta struttura.Tra i referenti abbiamo la laica Cristina.
    La struttura, dove è stato effettuato un nostro intervento, si è resa disponibile ad ospitare volontari ed eventualmente dei corsi.
  • l'oratorio di Babizje ,dove è stato effettuato un nostro intervento, è retto da delle suore alcantarine che si avvalgono per brevi periodi di animatori in tirocinio frequentanti dei corsi accademici a Tirana, forse salesiani. Sarebbe bello effettuare degli scambi con questo centro.
  • L'istituto di Vatra è un istituto di protezione per ragazze che hanno vissuti difficili. Per motivi di sicurezza le ragazze non possono essere fotografate o a contatto con esterni al centro. È stato effettuato dal sottoscritto un corso di autodifesa a favore delle stesse, che ritengo possano accogliere positivamente la proposta di un corso inerente la clownterapia.
Una nota positiva è stata Mimoza che ci ha tenuto ad esprimere la propria volontà di entrare da subito ad operare con i bambini del reparto di Pediatria di Valona. L'ingresso in ospedale è stato effettuato con successo grazie all'attenta supervisione della dottorclown Favola. Ci tengo a sottolineare che sia una nota positiva per due motivi ,che per discrepanze culturali, non avevamo compreso nelle precedenti missioni. Il nostro termine volontariato è stato utilizzato dal regime comunista in passato con accezione negativa. Tutti erano obbligati la domenica a lavorare gratuitamente per migliorare lo Stato. Il volontariato era quindi la pulizia dei boschi e la costruzione della ferrovia Valona-Tirana. Caduto il regime avere un giorno libero è stata solo un'opportunità per lavorare la domenica ma guadagnando questa volta. Oggi in Albania non esiste il giorno di riposo neanche per gli studenti che di domenica effettuano addirittura degli esami universitari.
Molti dei corsisti lavorano in strutture a contatto dei bambini. La formazione per loro è stato un punteggio da aggiungere al curriculum o un miglioramento delle proprie capacità professionali. Per questo ci tengo a sottolineare la gratuità con cui Mimoza ha desiderato fare ciò.
Se in futuro sorgesse un'associazione che mira a promuovere la clownterapia sono sicuro che Mimoza sarebbe un referente eccellente su cui contare.

I tempi
Inizialmente si è sperimentata la ripetizione del corso in 2 sessioni. Data l'impossibilità pratica si è optato per unico corso pomeridiano che ha avuto una durata totale di 20 ore ripartite in 5 giorni.
Il materiale in esubero del corso è stato donato alle suore di Pus Mezini che hanno dato la disponibilità della loro struttura per lo svolgimento del corso.

Logistica
Il centro Murialdo e quello di Pus Mezini si sono rivelate due ottime strutture per lo svolgimento di corsi.
In entrambe non ci sono sufficienti posti letto per ospitare corsisti e formatori.
Tuttavia in entrambe le città, Valona e Fier , esistono delle strutture alberghiere di efficienza europea ad un costo irrisorio: 9 euro/persona con colazione inclusa in camera doppia .

Vie di comunicazione.
A causa dei disordini in Libia è stata ristabilita dopo 14 giorni la tratta Brindisi -Valona proprio il 26 aprile. La tratta ad oggi viene effettuata esclusivamente dalla Agoudimos con la nave Ionian Spirit, poiché la Red Star Ferries è ancora rischierata in Libia.
In entrambe le navi la pulizia è mediocre.
Costo a/r con cabina solo all'andata 105 euro.

Si raccomanda di portare i propri farmaci dall'Italia per future missioni.
Tutti i contatti li troverete nel file allegato.

Saluti
dott. Andrea Rubino
as DottorClown Pep Polo.

Vai alla gallery:

Terabithia - Missione "Sorriso" Valona

Missione Terabithia II